Primark

Primark, il paradiso delle signore è a Londra

La moda al tempo dei grandi magazzini: Primark è una vera meta per un primo approccio su come vestirsi bene e spendere poco. E le italiane lo sanno.

I grandi magazzini hanno cambiato la storia della moda

Il prêt-à-porter ha cambiato in meglio la qualità della vita e dello stile. Primark, ancora oggi, incarna perfettamente il sogno di vestire con stile avendo un piccolo budget. Spendere poco non è sinonimo di povertà, anzi. Da quando conosco Londra ho imparato che le persone più ricche sono quelle che danno il giusto valore alle cose.

I grandi magazzini aprono le porte nell’anno 1852. Fu durante la Belle Époque che a Parigi nacque il primo grande magazzino, si chiamava Au Bon Marché. Un ex commesso di provincia, Aristide Boucicaut, immaginò uno spazio diverso dai soliti negozi: reparti a tema, etichette con i prezzi esposti, saldi, reso e consegne a domicilio. Fu un successo enorme, tanto che in breve altri imprenditori seguirono l’esempio e da Parigi nacque il moderno shopping. La visita ai grandi magazzini era così amata dalle donne che ispirò allo scrittore Émile Zola, il romanzo “Al paradiso delle signore”. Ebbene è ancora così… lo shopping a Londra è un sogno.

Shopping da Primark: Come rifarvi il guardaroba con 150 euro

Facciamo finta per attimo che vi hanno smarrito il bagaglio e siete rimasti con i soli abiti che indossate. Oppure che avete voglia di sentirvi nuove da capo a piedi, in questo paradiso dello shopping tutto è possibile. Qualunque sia lo stile che vi contraddistingue un consiglio: decidete il vostro budget prima di entrare o sarete vittime di voi stesse e, consultando l’estratto conto della carta di credito, vi chiederete come avete fatto a pensare che il tappeto di finta pelliccia per il salotto era indispendabile. Stabilito il budget, che può partire da un minimo di 80 euro ad un massimo di 200 euro a persona, (spendere di più è inutile) vi potete togliere ogni soddisfazione. Intimo, abbigliamento, scarpe accessori, cosmetici. I prezzi sono straordinari, uno per tutti: pagherete una media di 2 euro per un ottimo fondotinta, con una scelta di nuance inesistenti in Italia.

Le italiane lo fanno meglio

Vi è mai capitato di osservare alla cassa gli acquisti che fanno le altre? A me si e posso assicurare che le italiane sanno fare shopping con una certa competenza, quasi da professioniste.

Le donne italiane hanno classe (che non è acqua) stile e sono capaci di abbinare capi ed accessori riuscendo a creare outfit di tutto rispetto con 50 sterline. Tranne poche eccezioni, ogni italiana che entra da Primark a Londra ne esce con acquisti che da soli valgono il viaggio! Se volete fare un’esperienza “detox” del vostro guardaroba, fate così: Prenotate un viaggio in bassa stagione destinazione Londra, personalmente preferisco i mesi di ottobre e novembre, valigia rigorosamente semi-vuota, tranne la borsa con il nécessaire, niente altro è necessario. Armatevi con amiche intime al seguito e preparatevi a rientrare in Italia con quello che andrà di moda con un anno di anticipo, in definitiva prendervi una pausa shopping di tre giorni avrà gli stessi effetti benefici sull’umore che tre giorni in una SPA.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *