Tabellone partenze

Lettere dall’aeroporto

Amo le sale d’attesa dell’ aeroporto, ricordate il film “Love actually”? Come dice l’incipit del film, si respira amore ovunque.

Chi parte e chi arriva è pieno di attese di felicità sempre corrisposte ed esaudite.
Nessuna delusione, chi amiamo è li ad aspettarci o aspettare.

Solo amore, abbracci e luce negli sguardi rivolti verso i viaggiatori. Qualunque cosa sia il futuro sconosciuto, siamo certi ci riservi solo dolcezze, rivedere i propri cari, sognare il proprio sogno, sperare di incontrare l’amore della tua vita o viaggiarci insieme, tutto sembra possibile dentro una sala d’attesa degli arrivi/partenze. La felicità la puoi toccare ed il sapore di ogni attimo è diverso, episodi minimi di vita quotidiana, in un bagno di semplice amore totale. Un limbo dove pensare, riflettere e gustare solo il tempo, in ogni sfaccettatura e colore.

Amo aspettare in questi “non luoghi” che forse sono il “luogo” per eccellenza, un posto dove lo spazio e il tempo delle emozioni è vissuto in pieno. Siamo indulgenti con noi, compriamo di più e senza guardare il prezzo, ci avete fatto caso? Compriamo di tutto in aeroporto…Forse perché pensiamo solo ad amare e a stare leggeri. Perché capisci solo quando viaggi l’importanza della leggerezza nella vita, in fondo quello che ci occorre sta davvero tutto dentro una valigia, io l’ho imparato viaggiando e credo che ogni viaggio dovrebbe cominciare così, con la luce negli occhi e andando incontro a quella meraviglia di emozione che si chiama vita.

Salva

Salva

Tag: ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *